In viaggio per l’Italia da nord a sud con un tour del gusto virtuale

tour gusto doctor glass - copyright shutterstock_1426174925
8 aprile 2020 - I nostri consigli

Allacciamo le cinture, si parte per un tour del gusto attraverso le regioni italiane e luoghi unici: dal Lazio e l’Umbria col guanciale per l’amatriciana al Monferrato col suo tartufo bianco, dal Mantovano e la zucca, alla Toscana e l’olio extravergine d’oliva fino alla Sicilia con i suoi agrumi. Un viaggio necessariamente virtuale, quello odierno, vista l’emergenza Corona Virus – Covid-19 in corso (qui la guida del Ministero della Salute). Ma oltre all’augurio che si torni presto a muoversi, facciamo viaggiare la nostra mente.

Oggi prendiamo come spunto alcune tappe realizzate prima dell’emergenza dalla redazione del Corriere Motori, salendo a bordo di alcuni nuovi modelli ibridi (anche se il mercato dell’auto in questi primi mesi del 2020 ha subito un tracollo dell’85%) scopriremo alcune tradizioni del Belpaese, a cominciare da cibo e materie prime che tutto il mondo ci invidia.

Nel caso, invece, avete la necessità provata di spostarvi realmente con il vostro automezzo, ecco qui un vademecum sulle principali misure da adottare, a iniziare dalla disinfezione del veicolo Tornando al nostro tour del gusto virtuale, ecco le tappe effettuate finora dal Corriere della Sera, da leggere interamente ai link riportati.

 

#1 - Lazio e Umbria, il guanciale e la Hyndai Kona

In questa tappa i protagonisti sono il guanciale e la piccola ibrida sud-coreana. Parlando di questo ingrediente preparato in due regioni dell’Italia centrale, non poteva mancare una sosta ad Amatrice, che grazie a questo prodotto tipico è nota in tutto il mondo per la sua ricetta dell’amatriciana.

#2Marche, la pasta e la Lexus UX

Spostandosi verso ovest, la regina della regione Marche è la pasta, alla cui scoperta si è andati a bordo della ibrida giapponese in allestimento sportivo. Tra saliscendi in borghi medievali, territori suggestivi dove viene coltivato il grano duro, non può mancare un brindisi con il Verdicchio di Jesi.

#3Puglia e Basilicata, tra pane e Mazda CX 30

Acqua, farina, le mani per impastarle e il fuoco per cucinarle. La tradizione del pane in Puglia e Basilicata è una vera e propria arte. Da Matera ad Altamura, il viaggio a bordo della vettura giapponese top di gamma è un’immersione nei profumi, nei colori e nei sapori del pane cotto a legna. 

#4 - Trentino Alto-Adige, speck e Land Rover

Lungo le strade del vino ai piedi dei giganti delle Dolomiti patrimonio dell’Unesco, in Trentino Alto-Adige, si arriva a bordo della Land Rover Discovery Sport nel regno di sua maestà lo speck. Il gusto speziato di questa materia prima vale da solo un viaggio, per ora con la mente…

#5 - Toscana, olio extravergine e Mini Countryman

Se vini come il Sassicaia o il Chianti sono famosi un tutto il mondo, la Toscana e in particolare la Maremma sono note anche per la produzione di prelibato olio extravergine d’oliva. Tra borghi antichi, colline argentate e frantoio il viaggio è stato effettuato sulla Mini Countryman SD.

#6Lombardia, la signora zucca e la Militem Hero

La speciale zucca mantovana non poteva che essere corteggiata volteggiandole intorno con una rivisitazione della Jeep Renegade ad opera dell’azienda brianzola Militem (Gruppo Cavauto). Ecco allora che nella terra di Nuvolari, il sapore delle grandi imprese e della buona tavola si incontrano.

#7 - Campania: la bufala e la Mitsubishi L200

Battipaglia, Paestum, Agropoli: si sente il sapore della mozzarella di bufala che sprizza da ogni dove, andando alla scoperta di caseifici artigianali, allevamenti e aziende tecnologicamente all’avanguardia a bordo del nuovo pick-up giapponese Mitsubishi L200.

#8La Sicilia, gli agrumi e la Jeep Wrangler

Da Palermo si parte a bordo di un fuoristrada dai colori sgargianti – come quelli degli straordinari frutti siciliani, dalle arance ai limoni – salendo per antiche strade e coltivazioni che coltivate da secoli producono questi incomparabili prodotti della natura.

#9Piemonte, il tartufo bianco e la Peugeot 206

Per i cani da tartufo è un divertimento andare a cercare le preziose “pepite” nei boschi. Per chi ha la fortuna di assaggiare questa prelibatezza, la soddisfazione è certamente non meno intensa. In questa tappa si va alla scoperta delle colline piemontesi sulla Peugeot 208.

#10Lombardia, il Bitto della Valtellina e la Kia Sportage

Questo tipico formaggio semigrasso ha bisogno di poche presentazioni. Per chi non lo conoscesse, allora è arrivato il momento di andare a scoprirlo (e intanto ordinarlo online) nel cuore della Valtellina. Il Corriere lo ha fatto a bordo di una Kia Sportage bifuel (benzina-gpl).

 

L’IMPEGNO DI DOCTOR GLASS

In questo momento di difficoltà dovuto al Corona Virus (Covid-19), per tutelare la salute dei nostri collaboratori e dei nostri clienti abbiamo deciso di ridurre l’apertura dei centri Doctor Glass, mantenendo operativi solo quelli necessari a garantire una copertura territoriale. Invitiamo gli automobilisti a recarsi nei centri solo se per comprovata emergenza, al fine di circolare con un veicolo in sicurezza. Resta sempre attivo il nostro numero verde 800.10.10.10 e aggiornato l’elenco dei centri sul nostro sito.

Torneremo presto ad occuparci della vostra auto a tempo pieno! #andràtuttobene