Slitta al 15 giugno l’obbligo di sostituire gli pneumatici invernali

Gommista al lavoro
7 maggio 2020 - I nostri consigli

Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha prorogato di 30 giorni il termine per la sostituzione obbligatoria degli pneumatici invernali. Come sottolineano le associazioni della filiera (AIRP, ANIASA, Assogomma, CNA, Confartigianato e Federpneus) “dopo aver preso atto che il nuovo DPCM in vigore dal 4 maggio non avrebbe consentito di fatto, il rispetto del termine del 15 maggio per il cambio gomme, abbiamo affidato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti la richiesta di proroga, in via del tutto eccezionale, al 15 giugno”. Richiesta accolta, dunque, per evitare file chilometriche di fronte ai gommisti ma, soprattutto, l’impossibilità di rispondere a tutte le richieste in circa 10 giorni di tempo (4-15 maggio).

La disposizione del Ministero
“La direttiva del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 gennaio 2013 prevede che il periodo interessato dall’obbligo dell’uso di pneumatici invernali sia quello ricompreso tra il 15 novembre e il 15 aprile. Con circolare n 1049 del 17/012014, si è ritenuto opportuno consentire l’uso, in riferimento alla penultima linea delle conclusioni della circolare 104/95 del 31/5/1995, di pneumatici invernali (contraddistinti dalle marcature aggiuntive M+S, MS, M-S ovvero M&S), nel periodo compreso tra il 15 ottobre e il 15 maggio, anche con indice di velocità Q, fatto salvo quanto stabilito dalla direttiva del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e dal punto 6 della circolare 104/95. Con riferimento alle misure di prevenzione per la diffusione del virus COVID 19, le Associazioni di categoria hanno segnalato l’impossibilità di rispettare, per l’anno in corso, il succitato termine ultimo del 15 maggio per la sostituzione degli pneumatici invernali con i corrispondenti pneumatici estivi. Ciò premesso, al fine di tener conto dei condizionamenti derivanti dall’emergenza sanitaria in corso, si ritiene opportuno consentire l’uso di pneumatici invernali, come sopra specificato, sino al 15 giugno 2020″.

info pneumatico

Massima attenzione alla guida
È molto importante sottolineare l’eccezionalità della proroga. Poter cambiare gli pneumatici invernali non significa poter circolare come se niente fosse. Le temperature esterne e dell’asfalto, infatti, stanno gradualmente salendo. Questa tipologia di pneumatici è performante con temperature inferiori ai 7 gradi e oltre i 10-15 riduce in modo rilevante le proprie caratteristiche.

Vademecum al volante
Riproponiamo un breve vademecum redatto da Nokian Tyres relativo all’utilizzo degli pneumatici invernali nei mesi estivi:
- Lo spazio di frenata è fino al 20% più lungo.
- Le prestazioni degli pneumatici sono notevolmente inferiori.
- L’handling (maneggevolezza) e la risposta di guida sono peggiori.
- Il rischio maggiore è legato alla guida su strade bagnate in quanto gli pneumatici
invernali non sono progettati per trasferire rapidamente l’acqua durante i temporali
estivi, ma per fornire aderenza su neve e fango; esiste un rischio maggiore di
aquaplaning.
- Gli pneumatici invernali hanno una mescola più morbida e quindi si consumano molto
più velocemente nei periodi caldi.
- Limitarsi a viaggiare solo in caso di necessità.
- Regolare la velocità tenendo conto della maggiore distanza di frenata e delle possibili
complicazioni in termini di handling.
- Mantenere una maggiore distanza di sicurezza nel traffico – fino al doppio rispetto al
solito.
- Fare attenzione in curva, rallentare, tenere presente che probabilmente altri
automobilisti guideranno in condizioni simili.

Vi aspettiamo nei centri operativi Doctor Glass
Per ogni necessità relativa al controllo, alla riparazione e alla sostituzione di parabrezza e cristalli di autoveicoli e mezzo commerciali, i dottori sono operativi lungo tutta la penisola. Qui il sito con tutti gli indirizzi e il numero verde (800.10.10.10) per informazioni, prenotazioni e assistenza.