Cosa controllare sull’auto dopo l’estate: il vademecum in 10 passi

16 Settembre 2021 - I nostri consigli

Avete messo in programma di controllare la vostra auto? Già, alla fine dell’estate il calendario segna ancora pochi giorni e poi inizierà un nuovo autunno. Vacanze fatte (almeno è l’augurio rivolto a tutti), più o meno lunghe, più o meno in giro con la propria autovettura. Che, molto probabilmente, merita un accurato check-up per riprendere il giusto stato di forma.

Tra chilometri macinati (pneumatici, motore, freni, liquidi, sospensioni…), clima particolarmente torrido sopportato sia internamente (sollecitando l’aria condizionata) che all’esterno (dai tergicristalli al parabrezza), con l’aggiunta di polvere, terra e sabbia incamerati (sedili e tappetini), il veicolo con tutta probabilità ha urgenza di uno o più interventi. Ne va della sicurezza, della salute e del comfort. Oltre che di una normale manutenzione che fa durare di più la vita dell’auto e mantenerne il valore più alto.

Ecco una top 10 con alcuni dei principali interventi che si possono – e si dovrebbero – programmare presso i nostri professionisti di fiducia, senza escludere i centri specializzati Doctor Glass. Iniziando proprio dai “dottori”, i primi 3 interventi sono tutti effettuabili presso la vasta rete Doctor Glass dislocata su tutto il territorio nazionale.

1 – Parabrezza

La maggior parte dei danni che subisce un parabrezza (scheggiatura o crepa) avvengono ad alte velocità e in particolare lungo le autostrade. Individuare anche un minimo danneggiamento occorso al vetro anteriore è fondamentale per intervenire subito e approfittare dei vantaggi della riparazione.

2 – Tergicristalli e liquido lavavetri

Il caldo torrido estivo e la scarsità di precipitazioni hanno probabilmente minato la consistenza della gomma delle spazzole tergicristalli. Un controllo, in vista delle piogge autunnali e di tutta la stagione fredda, è quantomeno consigliato. Una perfetta visibilità in ogni condizione meteo è infatti fondamentale per guidare in sicurezza. Al tempo stesso è utile un controllo al serbatoio dell’acqua, con inserimento del liquido antigelo.

3 – Trattamento igienizzante

Polvere, terra, sabbia e poi i peli dei nostri migliori amici, ma anche acari, insetti e ogni tipo di microorganismo banchettano felici sopra e sotto i tappetini, sui sedili, gli sportelli, il cruscotto e non ultimo il portabagagli. Un trattamento igienizzante eseguito a regola d’arte mette al riparo da batteri, virus e cattivi odori.

4 – Condizionatore

Insieme alla pulizia dell’abitacolo e in vista dell’accensione dell’aria calda e poi di quella fredda primaverile ed estiva, è importante mettere in programma sia la verifica della carica dell’impianto di condizionamento, sia la pulizia dei filtri.

5 – Lavaggio esterno

Pulire a fondo anche l’esterno è importante per eliminare impurità, salsedine, polvere, resine, foglie, insetti finiti un po’ ovunque. È consigliabile un lavaggio, magari con una lancia d’acqua pressurizzata, anche sotto l’auto.

6 – Pneumatici

Buche, caldo, attrito, accelerazioni e frenate, terra, sassi e tanto altro ancora. Le “scarpe” dell’auto vanno sente tenute in forma. Un qualificato controllo permette di individuare e intervenire, dalla semplice pressione all’usura vera e propria fino a qualche scongiurabile danno dovuto a oggetti contundenti sulla parte laterale del parabrezza.

7 – Sospensioni

Avete mai controllato le vostre sospensioni? Probabilmente no e, se avete fatto anche diversi chilometri su strade sterrate, è arrivato il momento di farlo. Questa parte dell’auto è importantissima per sicurezza e comfort.

8 – Liquido freni

Tanti chilometri percorsi, o anche pochi fatti lungo strade cittadine, significano grande sollecitazione per il nostro impianto frenante. Oltre alle pasticche è bene verificare anche il livello dell’olio che regola l’efficienza della frenata.

9 – Liquido di raffreddamento

Con temperature oltre i 40 gradi durante il mese di agosto quest’anno l’Italia – e non solo – è stata particolarmente “baciata” al sole e dai suoi raggi infuocati. Anche se lo avete fatto prima di partire, il controllo del liquido di raffreddamento non è mai sbagliato, anche in vista delle numerose code che magari dovremo affrontare nella vita quotidiana con le vacanze terminate.

10 – Olio motore

Insieme al liquido di raffreddamento è importantissimo verificare anche quello dell’olio, che un po’ tutte i mezzi a motore – chi più chi meno – tendono a consumare nel tempo.

Buon viaggio!